PDF Stampa E-mail

 

La storia della Maglia

La maglia del Genoa è composta dai colori rosso e blu a quarti. La disposizione dei colori è: rosso a destra e blu a sinistra, schienale invertito e manica con facciata di colore opposto, calzoncini blu e calzettoni rosso-blu a strisce orizzontali.


storia maglia_genoa



Dalla fondazione avvenuta nel 1893 furono adottate dapprima casacche di colore bianco e successivamente bianco-blu a righe verticali. Dal 1901 in occasione della scomparsa della Regina Vittoria, vengono adottati i colori dell'Union Jack, la bandiera Britannica. (anche se la dicitura ufficiale fu rosso granato e blu). Inoltre, a parte rare eccezioni il blu è sempre posizionato a destra.

Il primo campionato italiano venne disputato usando una semplice maglia bianca.

La seconda maglia, utilizzata già nei primi del Novecento e usata prevalentemente nelle partite in trasferta, è bianca con bande orizzontali rosse e blu (al centro veniva posto lo scudo con la croce di San Giorgio, attualmente viene utilizzato il simbolo della Società).


 

maglia genoa_meroni


Il simbolo universalmente riconosciuto ed ufficialmente integrato nello stemma della squadra è un antichissimo animale del bestiario mitologico, il Grifone (un incrocio tra un'aquila, un leone e un cavallo), rappresentante originariamente la fiera protettrice della città di Genova e dei suoi abitanti.

Per diversi anni il Genoa non cucì sulle maglie rossoblu nessuno stemma mentre su documenti e tessere come simbolo utilizzò quello cittadino composto da due Grifoni che reggono lo scudo con dentro la croce di San Giorgio. Il simbolo che per primo compare sulle maglie rossoblu è simile a quello tuttora usato con l'unica differenza che il Grifone guardava verso destra.


Alcune varianti compaiono nel periodo fascista quando il Grifone regge il fascio littorio e negli anni ottanta quando viene utilizzata una testa di Grifone con corpo blu (soprannominata dai tifosi "il gallinaccio").


gallinaccio



Fonti: wikipedia

Foto: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Seguimi...

FBTWITTERINSTAGRAM

Pubblicità

IL GENOVINO

www.ilgenovino.com


CUOIePELLAMI